Skip to main content

Cheratocono

Tutti noi vediamo attraverso la cornea, che è la parte centrale e chiara della superficie anteriore dell’occhio. La cornea ha normalmente una forma rotonda, come una palla.

A volte, tuttavia, la struttura della cornea non è abbastanza forte da mantenere questa forma rotonda. Nel tempo, la normale curvatura rotonda della superficie dell’occhio può sporgere verso l’esterno come un cono. Questa condizione è chiamata cheratocono.

Il cheratocono di solito viene rilevato nell’adolescenza, ma può manifestarsi anche durante l’infanzia. In alcuni casi, il cheratocono viene diagnosticato in età avanzata, ma di solito solo quando è lieve. I cambiamenti nella forma della cornea si verificano nell’arco di diversi anni, ma a un ritmo più rapido nei pazienti più giovani.

Trattamento

Il cheratocono si verifica nel tempo, quando la normale curvatura rotonda della superficie dell’occhio si gonfia verso l’esterno come un cono. La condizione è curabile con diversi trattamenti chirurgici e non.

Se pensi di soffrire di qualche patologia legata all’occhio, dovresti prendere un appuntamento per un trattamento medico immediato, poiché i tempi sono fondamentali per molte delle opzioni di trattamento a tua disposizione. Prima agisci, maggiori sono le tue possibilità di preservare un certo livello della tua capacità di visione.

Appuntamento oggi per oggi

In caso di emergenza medica, chiama immediatamente il 118.

Comprendiamo che possono sorgere alcuni problemi che richiedono un’attenzione immediata. In questi casi, l’attesa di un appuntamento fisso o di un appuntamento non è un’opzione. Questo è il motivo per cui abbiamo a disposizione gli esami in giornata. In caso di problemi agli occhi di emergenza, chiamaci per vedere come possiamo adattarti al meglio al programma della giornata. Desideriamo fornire il miglior servizio possibile ai nostri pazienti e tu non meriti niente di meno.

Supportati da un team di oftalmologi e optometristi certificati, che hanno decenni di esperienza combinata tra di loro, sono in grado di gestire qualsiasi aspetto della cura degli occhi per conto dei pazienti, dagli esami in giornata agli esami generali al LASIK, interventi chirurgici complessi e non solo.

Se hai altre domande su ciò che puoi ottenere dagli esami della vista in giornata, o se desideri semplicemente parlare con qualcuno della tua situazione in modo un po’ più dettagliato, non esitare: contatta il Dr. Dario Severino oggi.

Diagnosi

L’equipe di Dr. Dario Severino è esperta nella diagnosi e nel trattamento del cheratocono.

Il cheratocono è fastidioso perchè genera errori di rifrazione. Quando la cornea cambia da una forma sferica a una forma conica, anche la superficie liscia si deforma. Questo cambiamento è chiamato astigmatismo irregolare, che non può essere completamente corretto con gli occhiali. Quando, invece, è la parte anteriore della cornea ad incurvarsi, l’occhio diventa più miope; di conseguenza, potresti aver bisogno di nuovi occhiali, da cambiare molto spesso.

Cause e fattori di rischio

Con il cheratocono la vista in uno o entrambi gli occhi peggiora gradualmente, di solito succede nella tarda adolescenza. Potresti avere una visione doppia quando guardi con un solo occhio, anche con gli occhiali. Oppure potresti notare che le luci intense sembrano avere degli aloni intorno a loro.

Infine può capitare che la tua vista diventi lentamente distorta. Il cambiamento può terminare in qualsiasi momento o può continuare per diversi anni. Nella maggior parte delle persone che hanno il cheratocono, alla fine vengono colpiti entrambi gli occhi.

Il cheratocono non trattato può portare alla perdita permanente della vista. Le modifiche alla cornea rendono difficile la messa a fuoco dell’occhio con o senza occhiali o lenti a contatto morbide standard.

Il cheratocono può essere pericoloso se viene eseguito un intervento chirurgico di correzione della vista laser come LASIK sull’occhio, perché può peggiorare la condizione. Chiunque abbia anche un piccolo grado di cheratocono non dovrebbe sottoporsi a un intervento chirurgico di correzione della vista laser, a meno che non sia raccomandato dal medico in circostanze molto specifiche.

La causa del cheratocono è in gran parte sconosciuta. Alcuni studi hanno scoperto che il cheratocono può essere ereditario o si verifica nelle persone che hanno determinate condizioni di salute. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, non ci sono lesioni agli occhi o malattie che spieghino perché l’occhio inizia a cambiare. I pazienti con cheratocono tendono a strofinarsi molto gli occhi, il che può causare uno sviluppo più rapido della condizione.

Esame medico di routine

Per fare una diagnosi di cheratocono, il medico deve misurare la curvatura della cornea. Diversi test diversi possono essere eseguiti per fare la diagnosi.


Topografia corneale

Se il medico nota qualcosa di insolito nella forma della cornea, lo strato più esterno dell’occhio, può utilizzare la topografia corneale per mappare la superficie di quest’area.

Per eseguire questo test indolore, il medico ti chiede di appoggiare il mento e la fronte su uno strumento con una rientranza a forma di ciotola e di guardare il motivo illuminato visualizzato nella ciotola. Una fotocamera digitale situata al centro della ciotola cattura il modo in cui questo modello viene riflesso dalla tua cornea.

Queste informazioni vengono inviate a un computer che le converte in un’immagine tridimensionale del tuo occhio. La topografia corneale può aiutare l’equipe di Dr. Dario Severino a misurare la forma dei tuoi occhi per l’applicazione delle lenti a contatto o per guidare l’approccio del medico durante la chirurgia laser.

Dopo che il medico ha completato l’esame della vista, ti fornisce una prescrizione che indica il tipo di errore di rifrazione che ti viene diagnosticato, la potenza della lente richiesta per correggere la tua vista e se i tuoi occhi destro e sinistro hanno esigenze correttive diverse. Questa prescrizione può essere per occhiali o lenti a contatto, in base alle tue preferenze.

Farmaci

Se gli impacchi caldi non riducono un calazio, Dr. Dario Severino può prescrivere farmaci.

Un antibiotico, sotto forma di crema topica o colliri, può essere utilizzato in combinazione con impacchi caldi. I colliri e le creme vengono solitamente utilizzati quattro volte al giorno per una o due settimane.

Dr. Dario Severino monitora i tuoi progressi mentre stai assumendo il farmaco per vedere se l’urto si sta restringendo. Se non si restringe, il medico potrebbe considerare di drenarlo chirurgicamente.

Lenti Correttive

L’obiettivo del trattamento per le persone con cheratocono è quello di fornire la migliore visione possibile. Sulla base dei risultati dell’esame oculistico, l’equipe di Dr. Dario Severino collabora con te per determinare le lenti correttive più appropriate. Alcune entità di errori di rifrazione possono essere corretti, sia con occhiali da vista che con lenti a contatto, che vengono applicate direttamente sulla superficie dell’occhio.

Ad eccezione dei bambini piccoli, per i quali le lenti a contatto di solito non sono consigliate, la decisione sul tipo di lenti da scegliere è la vostra preferenza. Tu e il tuo medico potete discutere le opzioni disponibili e i vantaggi di ciascuno.

Indipendentemente dal fatto che tu preferisca occhiali o lenti a contatto, Dr. Dario Severino può aiutarti a trovare una lente correttiva con la migliore forza di prescrizione. Può anche garantire che corrisponda alle tue preferenze estetiche e al tuo stile di vita e sia comodo da indossare. Molte persone usano sia gli occhiali che le lenti a contatto.

Occhiali

Nelle prime fasi della malattia, la vista può essere corretta con occhiali normali.

Gli occhiali migliorano la vista correggendo il modo in cui la luce viene rifratta sulla retina mentre passa attraverso la lente degli occhiali e nell’occhio. Dopo che il tuo oculista ha determinato il tipo di lenti di cui hai bisogno in base ai risultati di un esame oculistico, puoi acquistare montature e lenti ovunque siano vendute.

Le persone con un errore di rifrazione significativo in precedenza richiedevano lenti spesse. Oggi, tuttavia, i produttori possono realizzare lenti più sottili per quasi tutte le prescrizioni. Alcuni obiettivi più recenti possono anche correggere più di un tipo di errore di rifrazione all’interno dello stesso obiettivo: ad esempio, gli obiettivi bifocali, trifocali e progressivi o gli obiettivi multifocali sono utili per le persone con miopia e presbiopia.

Inoltre, molti obiettivi più recenti non hanno più una linea orizzontale tra i diversi tipi di obiettivi e possono essere personalizzati in base alle proprie esigenze. Ad esempio, alcune lenti di “transizione” diventano occhiali da sole colorati in condizioni di luce intensa. Alcuni nuovi obiettivi sono anche resistenti ai graffi, ai riflessi e difficili da rompere. Questi progressi sono particolarmente utili per i bambini che portano gli occhiali.

Lenti a contatto

Le lenti a contatto sono piccoli pezzi di plastica dura o morbida a forma di ciotola che vengono posizionati direttamente sul bulbo oculare per correggere l’errore di rifrazione. Se decidi per i contatti, il tuo oftalmologo o optometrista può eseguire un montaggio di lenti a contatto come parte di un esame della vista.

Durante l’adattamento, il tuo oculista lavora per determinare la curva, lo spessore e il diametro appropriati della lente per adattarsi perfettamente al tuo occhio. L’oculista o l’oftalmologo ti offre un paio di contatti di prova da provare nello studio del medico per assicurarti che si sentano a proprio agio prima di acquistarli.

Le lenti a contatto sono disponibili in varietà dure e morbide. I contatti morbidi sono generalmente più comodi e la maggior parte delle persone miopi, ipermetropi o che hanno un astigmatismo regolare preferiscono i contatti morbidi. Alcuni contatti morbidi possono essere buttati via ogni giorno; altri vengono indossati fino a un anno, con pulizie quotidiane, prima di essere sostituiti.

Le lenti a contatto rigide, che hanno la stessa forma a coppa delle lenti a contatto morbide ma sono rigide, sono prescritte per le persone che hanno un astigmatismo irregolare. Le lenti a contatto rigide mantengono la loro forma invece di conformarsi alla forma naturale del bulbo oculare, quindi correggono la forma del bulbo oculare e la rifrazione della luce che passa attraverso la lente a contatto e l’occhio.

Poiché le lenti a contatto vengono indossate sugli occhi, è necessario pulirle e ispezionarle quotidianamente per evitare che sporco o altri oggetti estranei causino un’infezione o graffino la cornea. Il tuo oculista ti mostra come indossare, ispezionare e pulire le lenti a contatto.

Lenti a contatto rigide

Con il peggioramento del cheratocono, la vista potrebbe non essere più correggibile con gli occhiali a causa della quantità di astigmatismo irregolare, quindi il paziente potrebbe aver bisogno di adattarsi a un tipo speciale di lente a contatto rigida.

Chirurgia

Trapianto di Cornea

Per alcuni pazienti, la malattia può avanzare a uno stadio in cui non hanno una vista accettabile anche con occhiali o lenti a contatto. A questo punto, il medico può raccomandare un trapianto di cornea, che è una procedura chirurgica per sostituire la cornea con una cornea di un donatore.


Segmenti ad anello impiantabili

I segmenti ad anello impiantabili detti anche INTACS sono piccoli dispositivi che vengono inseriti nella cornea per migliorare la vista o facilitare l’adattamento di lenti a contatto a un paziente. In questa procedura, che viene eseguita in anestesia locale (l’occhio del paziente è insensibile alle gocce), il medico crea dei canali nella cornea e inserisce gli anelli in questi canali. Gli anelli aiutano ad appiattire la cornea e correggere parzialmente la forma del cono causata dal cheratocono.


Reticolazione Corneale

La reticolazione corneale utilizza un trattamento con luce ultravioletta che può rallentare o impedire il peggioramento del cheratocono. In questa procedura, il paziente riceve anche l’anestesia locale. Gocce di un farmaco contenente riboflavina (vitamina B2) vengono messe nell’occhio; l’occhio viene quindi esposto a una luce ultravioletta per un massimo di trenta minuti. La procedura di reticolazione corneale è progettata per rafforzare i legami tra le fibre di collagene della cornea e le proteine ​​circostanti, che possono aiutare a evitare che la cornea si ispidi.

Recupero e Supporto

Per i pazienti con cheratocono, che sperimentano un miglioramento della vista con un intervento chirurgico di trapianto di cornea, potrebbe essere necessario più di un anno prima che la vista si stabilizzi. Nonostante tutto alcuni pazienti possono necessitare ancora di una lente a contatto speciale dopo il trapianto di cornea per ottenere la vista migliore.

wgas@libero.it
Balestri Anna

Open chat
💬 Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come posso aiutarti?