La ricerca in campo oculistico ha portato ai nostri giorni a soddisfare ogni tipo di esigenza legata alla rimozione del vizio refrattivo, sia per motivi estetici che per motivi funzionali legati, per esempio, ad una scarsa qualità visiva causata da una miopia , da un ipermetropia elevata e da un astigmatismo.
Se la chirurgia refrattiva con laser ad eccimeri in passato non era consigliabile per tutti quei soggetti che, avendo già superato i 40 anni, cominciavano ad avere i tipici e fisiologici problemi di presbiopia, e in quei pazienti che presentavano una elevata miopia o ipermetropia o anche un modesto vizio refrativo associato ad un più elevato astigmatismo, oggi c’è una soluzione sicura ed efficicace ad ogni condizione.
E’ infatti possibile togliere gli occhiali con l’ impianto di una IOL, un cristallino artificiale personalizzato, ovvero costruito appositamente per l’occhio del paziente, progettato su misura in relazione alle indicazioni di sofisticati strumenti di indagine diagnostica, in sostituzuione di quello naturale compensando qualsiasi squilibrio refrattivo.

(N.B. Procedura eseguita solamente in regime privato)

CLOSE
CLOSE